Mucrone – Via del Canalino

Mucrone - Via del Canalino, un viaggio nella storia

Storica arrampicata, una delle prime vie delle Alpi Biellesi al Mucrone, la Via del Canalino presenta un’arrampicata che, nonostante il grado non elevato, deve essere affrontata con il dovuto rispetto.

E’ stata salita la prima volta il 28/6/1909 da Amerigo Boggio Viola con i compagni di avventura L. Vigliani, F. Bogga, U. Nicodamo, ricorrendo a tecniche d’incastro e a tutte le manovre all’epoca conosciute. 

Zona: Monte Mucrone

Quota di partenza (m): 2000

Quota di vetta (m): 2335

Apritori: prima salita Amerigo Boggio Viola con i compagni L. Vigliani, F. Bogga, U. Nicodamo il 28/6/1909. Prima invernale: guida alpina Primo Momo con C. Ricaldone e F. Cloro nel 1939. Prima solitaria invernale: guida alpina Giovanni Antoniotti, nel 1958.

Sviluppo arrampicata: 300 m

Tipo di apertura: dal basso con chiodi tradizionali

Esposizione: nord-est

Protezioni: fix inox

Difficoltà: IV+, IV+ obbl.

Note: nonostante le protezioni ben posizionate, si tratta di una via alpinistica, anche se le difficoltà sono contenute la via va affrontata con il dovuto rispetto. A seconda delle condizioni si possono trovare tratti bagnati.

Equipaggiamento: normale da arrampicata, i tiri non superano i 30 m

Accesso: da Biella raggiungere Oropa, quindi prendere la funivia fino alla stazione superiore.

Avvicinamento: dalla Stazione Superiore della Funivia di Oropa raggiungere il Lago del Mucrone e prendere il sentiero attrezzato che parte sulla riva sinistra e porta alla Ferrata del Limbo ed al Sentiero del Limbo. L’avvicinamento si svolge in traverso su prati ripidi, attrezzati con corde fisse: utili imbrago e longe. Giunti in vista della placca della Parete Piacenza dirigersi verso l’evidente canale che taglia il versante della montagna. La via del Canalino attacca a destra dell’evidente umido canale, in una placca rossastra. Ore 0,50.

Relazione

L1: salire la placca poi un diedro nero verso sinistra, IV+, 30 m

L2: salire a destra del canale per 10 m quindi spostarsi a sinistra e raggiungere la sosta, III, 20 m

L3: salire il fondo del canale e sostare a destra, III, 30 m

L4: salire su rocce rotte fino alla base di un ripido risalto, II, 15 m

L5: salire una placca compatta, il “passo dell’uovo”, e traversare a destra verso una nicchia, IV+, 30 m

L6: salire uscendo a destra, poi diretti in diedro camino, IV+ poi III, 25 m

L7: salire sul fondo del canale III, 25 m

L8: salire sul canale che si restringe, IV-, 25 m

L9: salire scavalcando la celebre “pera ‘ncastrà“, IV+, 20 m

L10: salire una parete nerastra a sinistra, da cui si esce a destra, IV+, 20 m

L11: salire sul fondo del canale,  passo delle “canne d’organo”, e uscire a sinistra, IV+, 25 m

L12: salire in placca poi a destra, III, 20 m

L13: salire seguendo il canale e uscire a sinistra, III, 30 m. Da qui, per una breve corda fissa e tracce, su pendii erbosi un po’ verso sinistra, in 15 minuti, si arriva all’uscita del sentiero del Limbo, quindi in vetta del Monte Mucrone.

Discesa: seguire in discesa il sentiero della Via Normale al Monte Mucrone (segnavia D24) che in 1 ora porta alla stazione superiore funivie Oropa.

Il video dei passaggi chiave

Foto-relazione

Per questo itinerario puoi far campo base al Rifugio Savoia

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!

Questo sito utilizza cookies per avere una migliore esperienza di uso. Continuando si accetta che esso ne faccia uso come da normativa qui presente. Continuando a navigare su sito accetterai l’utilizzo di Cookies da parte di montagnabiellese.com
Privacy Policy

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial