Scialpinismo – Bocchetta dei Gemelli

Scialpinismo - Bocchetta dei Gemelli

Una gita impegnativa che si conclude con uno stretto e ripido canale, molto estetico

La Bocchetta dei Gemelli con l' estetico canale

Altitudine m: 2400

Partenza m: 1037 

Difficoltà: OSA

Stagione: da dicembre ad aprile

Luogo: Piedicavallo

Dislivello Salita: m 1370 

Dislivello Discesa: m 1370 

Esposizione: sud e est

Tempo di salita in ore: ore 4,30 fino alla Bocchetta, calcolare circa 1 ora in più tra andata e ritorno per raggiungere la Cima dei Gemelli

Equipaggiamento: normale da scialpinismo, ARTVA, pala, sonda, piccozza e ramponi. Imbragatura e corda se si vuole raggiungere la Cima dei Gemelli

Accesso: da Biella salire a Piedicavallo, ampio parcheggio

Itinerario: dalla Piazza della Chiesa prendere la mulattiera che sale al Rif. Rivetti, stretta e non adatta agli sci, che normalmente si calzano all’altezza dell’Alpe Le Piane, m 1300. Proseguire sul tracciato della mulattiera lasciando sulla destra i ruderi del Rifugio Olimpia, presso l’Alpe Anval m 1539,   
continuare nel vallone, superare un tratto ripido, seguito da un falso piano, al fondo del quale si sale a sinistra per ripidi pendii passando presso i ruderi dell’Alpe Lavazey, m 2043. Non raggiungere il Rifugio Rivetti, posto su un promontorio a destra ma, salire nell’ampia conca sopra l’Alpe Lavazzey per pendii ripidi che portano all’imbocco del canale fra i due Gemelli visibile solo dopo essere saliti un po’. Imboccare il canale e salirlo sci ai piedi fino a quando diventa troppo stretto e più ripido (40°), proseguire a piedi fino alla strettissima Bocchetta fra le due punte dei Gemelli, qui termina la parte sciistica. Per raggiungere la Cima dei Gemelli, salire la parete a sinistra su terreno misto ripido ed esposto, presenti alcune corde fisse, non sempre utilizzabili, raggiungere una spalla e superare la successiva cresta che porta alla vetta.

Discesa: lungo l’itinerario di salita

Note: prima discesa Gianni Lanza e Luca Mantello nel gennaio del 2000. Itinerario che si svolge in un vallone valangoso, richiede un’attenta valutazione delle condizioni. Questa gita è anche stata percorsa con salita alla Cima dei Gemelli partendo da Niel (AO) da Seba Biolcati, Teodoro Bizzocchi  Paolo Barichello e Mauro Dellanegra, che sono così riusciti a fare la prima traversata con gli sci da Niel a Piedicavallo, calandosi in doppia dalla cima del Gemello Grande. 

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!

Questo sito utilizza cookies per avere una migliore esperienza di uso. Continuando si accetta che esso ne faccia uso come da normativa qui presente. Continuando a navigare su sito accetterai l’utilizzo di Cookies da parte di montagnabiellese.com
Privacy Policy

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial