Paklenica – Veliki Cuk – Via Water Song

Paklenica - Veliki Cuk - Via Water Song

Il Veliki Cuk è una parete rocciosa del Parco Nazionale di Paklenica in Croazia, meno famoso della vicina Anica Kuk ma che presenta vie di minor ingaggio su formazioni rocciose spettacolari. La Via Water Song è una bellissima arrampicata moderna su roccia ottima e ben attrezzata a fix, che supera le spettacolari cannellure e le bellissime placche lavorate.

L'uscita sulla splendida placca finale di L6

Zona: Croazia, Parco Nazionale di Paklenica, Veliki Cuk

Quota di partenza (m s.l.m.): 250 m al parcheggio, 350 m all’attacco della via

Quota di vetta (m s.l.m.): 500 m la fine della via, 559 m la vetta del Veliki Cuk

Apritori: prima salita P. Pezzolato, S. Gojak, T. Dapiran

Sviluppo arrampicata: 170 m

Tipo di apertura: probabilmente dal basso con fix inox

Esposizione: ovest

Protezioni: fix inox

Difficoltà: 6b, 6a obbl.

Note: la via rimane in ombra fino al primo pomeriggio, nei mesi estivi è assolutamente consigliabile non farsi sorprendere dal sole in parete, partire presto! La via è ben protetta a fix inox

Equipaggiamento: normale da arrampicata, friends medi utili ma non necessari

Accesso: da Starigrad (Ortopula) dirigersi lungo la strada principale verso Zara (Zadar), quindi prima dell’abitato di Seline svoltare a sinistra seguendo le indicazioni per il Parco Nazionale di Paklenica. Proseguire fino alla sbarra con parcheggio. Per entrare nel parco è necessario pagare un biglietto (per info e costi clicca qui). Proseguire ancora con l’auto fino alla fine della strada, dove si trovano i parcheggi

Avvicinamento: imboccare la larga mulattiera che sale lungo il canyon costeggiando a destra e a sinistra numerosi monotiri, quindi salire fino ad un cartello con indicazioni per Veliki Cuk, Via Centralni Kamin. Imboccare quindi la traccia che sale a destra fino ad un bivio in cui si prende a destra fino a raggiungere un cavo metallico, che si segue su terreno esposto. Dopo un traverso su cavo metallico, seguire la traccia che prosegue a mezzacosta, fino ad un terrazzo alla base di una bella cannellura dove parte la via (cartellino alla base). Ore 0,30.

La partenza della via

Relazione

L1: salire la placca verticale, 5c, quindi proseguire su placca abbattuta, 5a, sosta su 2 fix, 20 m

L2: salire verticalmente le bellissime cannellure, 5b, poi proseguire su placche abbattute, 4a, sosta su 2 fix con cordone, 25 m

L3: salire la placca, 4a, superare un muretto breve, 5a, quindi proseguire per roccia lavorata, 4a, salire un pilastrino ammanigliato, 4c, quindi proseguire su terreno facile ma sprotetto, 4a, fino alla sosta su 5 fix in comune con altre vie tra cui la Via Centralni Kamin, 40 m

L4: salire la rampa a destra più alta e più evidente, 4a, fino ad una larga fessura su roccia scura che si segue, inizialmente 5a poi breve tratto di 5c, sosta su un terrazzo alla fine della rampa con 2 fix da collegare, 20 m

Attenzione: qui la guida Paklenica di Boris Cujic presenta un errore nel tracciato. Non seguire i fix che salgono in traverso a sinistra (al terzo fix maillon e moschettone abbandonati).

L5: salire leggermente a destra della sosta con passaggio boulder faticoso, 6b, proseguire verticalmente per lame, 5c, spostarsi in placca con breve traverso verso sinistra, 6a+, fino a raggiungere una bellissima lama che si segue fino al suo termine con arrampicata faticosa, 6a, uscire sulla destra su placca abbattuta, 4a, sosta su 2 fix da collegare, 20 m

L6: salire una placca ed il successivo pilastro, 5a, da cui ci si sposta un po’ a destra e per placche con cannellure con bellissima arrampicata su roccia abrasiva, 5b, raggiungere un grande terrazzo dove si sosta su 2 fix da collegare, 45 m

Discesa: attraversare il terrazzo verso destra uscendo dalla parete. Da qui seguire i numerosi ometti che per rocce rotte con qualche passaggio in disarrampicata di II grado portano ad un salto con una breve corda fissa, oltre la quale si imbocca in canale a sinistra che in breve raggiunge il ghiaione. Scendere lungo la pietraia ed attraversarla verso destra per raggiungere un tratto con cavi metallici che permettono di superare un salto, fino a raggiungere nuovamente la pietraia ed in breve il sentiero di accesso. Ore 0,40. 

La rampa inclinata di L4
La bella rampa fessurata
Il tiro chiave
La bellissima placca lavorata dell'ultimo tiro, sullo sfondo il grande canyon di Velika Paklenica

Foto-relazione

LINK INTERNI

– Vedi anche Veliki Cuk – Via Centralni Kamin

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!

Questo sito utilizza cookies per avere una migliore esperienza di uso. Continuando si accetta che esso ne faccia uso come da normativa qui presente. Continuando a navigare su sito accetterai l’utilizzo di Cookies da parte di montagnabiellese.com
Privacy Policy

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial