Mucrone – Via del Canalino (invernale)

Monte Mucrone – Via del Canalino Invernale

Una grande via di misto

Questa via è un vero gioiello dell arrampicata mista, salita in inverno la prima volta nel 1939 da Momo, Cloro e Ricaldone diventata una classica del suo genere. La prima solitaria invernale è della guida alpina Giovanni Antoniotti nel 1958, io personalmente l’ho salita 35 volte ed è sempre stata diversa secondo le condizioni delle varie annate: la difficoltà tecnica è simile alle grandi pareti nord di misto, tipo nord del Cervino o dell’Eiger, ma ovviamente data la lunghezza di solo 300 metri l’impegno è decisamente ridotto. Ricordo a tutti che comunque con condizioni difficili può dare filo da torcere anche a cordate ben preparate.

Guida Alpina Gianni Lanza

Le condizioni migliori della Via del Canalino invernale si verificano quando, ad inizio inverno avvengono grandi nevicate seguite da lunghi periodi di bel tempo. Normalmente si sale dalla metà di Gennaio alla metà di Marzo, il dislivello è di 300 metri ed è necessario calcolare tra le 3 e le 8 ore secondo le condizioni.

Troppa Neve: 100 anni di Canalino – un video di Roby Caucino

Zona: Monte Mucrone

Quota di partenza (m s.l.m.): 1250 m al Piazzale della Busancano, 2000 m la partenza della via

Quota di vetta (m s.l.m.): 2335 m la cima del Monte Mucrone

Apritori: prima salita Amerigo Boggio Viola con i compagni L. Vigliani, F. Bogga, U. Nicodamo il 28/6/1909. Prima invernale: guida alpina Primo Momo con C. Ricaldone e F. Cloro nel 1939. Prima solitaria invernale: guida alpina Giovanni Antoniotti, nel 1958

Sviluppo arrampicata: 300 m

Tipo di apertura: dal basso con chiodi tradizionali

Esposizione: est

Protezioni: fix inox (attenzione molti potrebbero essere sotto la neve)

Difficoltà: TD

Stagione: da gennaio a marzo

Equipaggiamento: normale da alpinismo, ramponi, martello piccozza, 4 chiodi da roccia vari, 2 chiodi da giaccio, 1 staffa, friends fino al 2 BD

Accesso: da Biella raggiungere Oropa e parcheggiare nel Piazzale della Busancano, nei pressi delle Funivie

Avvicinamento: nel caso del Canalino e delle altre vie sul versante nord-est del Mucrone IN INVERNO E’ ASSOLUTAMENTE SCONSIGLIATO l’accesso lungo il sentiero estivo che taglia dal Lago del Mucrone verso la Parete Piacenza su terreno molto ripido con corde fisse in inverno inutilizzabili perché sommerse dalla neve. Inoltre, oltre al notevole rischio durante il tratto delle corde fisse, partire alle 8,30 con la prima funivia fa arrivare alla partenza della via troppo tardi. Da Oropa quindi, salire lungo la pista Busancano, fino all’altezza del Lago delle Bose quindi prendere un sentiero a sinistra che, tra pini mughi, conduce alla baita del Fatin (Alpe Bose). Da qui un falso piano porta ad un canale che si risale raggiungendo la conca, alla base della parete Piacenza e del Canalino: ore 2,30 – 3,30 (attenzione alle condizioni, pericolo valanghe!!!).

La montagna invernale in tutte le sue forme è un terreno potenzialmente difficile e pericoloso, che richiede un’adeguata esperienza, formazione e preparazione. Questo sito si occupa di relazioni strettamente tecniche: non forniamo informazioni di alcun tipo sulle condizioni della montagna.

Relazione

Per la relazione tiro per tiro si rimanda alla relazione Via del Canalino (estiva).

Rispetto a tale relazione i primi tiri possono presentare importanti variazioni a seconda dell’innevamento. L’impegno della salita varia in base alle condizioni: le protezioni e le soste a fix possono essere coperte dalla neve, è necessario considerare tutte le variabili relative alle salite invernali. All’uscita della via salire verso la Croce del Mucrone per ripidi pendii (prestare molta attenzione se ghiacciati). Dalla Croce per cresta raggiungere la cima del Mucrone.

Discesa: dalla cima del Mucrone scendere lungo la delicata ed esposta cresta che porta verso l’Anticima (fare attenzione). Raggiunti i ruderi della ex stazione Funivia Anticima scendere lungo la ex Pista Anticima verso la Bocchetta del Lago del Mucrone quindi per facili pendii si raggiunge il Lago del Mucrone e successivamente la Stazione Superiore delle Funivie Oropa. Ore 0,40.

Foto-relazione

Per l’affilatura chiodi da ghiaccio, ramponi, piccozze e servizi di personalizzazione scegli
MANTIS-PRO, prodotti e servizi per l’alpinismo

LINK INTERNI

– Vedi anche Mucrone – Canale Nord-Est

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!

Questo sito utilizza cookies per avere una migliore esperienza di uso. Continuando si accetta che esso ne faccia uso come da normativa qui presente. Continuando a navigare su sito accetterai l’utilizzo di Cookies da parte di montagnabiellese.com
Privacy Policy

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial