Gemelli – Via Ramella Miglietti

Parete Nord – Via Ramella Miglietti

Bellissima arrampicata libera che con rara eleganza sale il perfetto diedro di destra della nord dei Gemelli. L’ideale è concatenare questa salita con la Serak, che sale la parete del primo Gemello e sbuca a pochi metri dalla partenza del diedro. Concatenando le due vie si ottengono sette bei tiri di corda. Sulla via, negli anni, era stato messo materiale di tutti i tipi, da obsoleti cunei in legno,a tubi dell’acqua con filo di ferro fino a fragili spit da 8 mm. Ora è stata completamente attrezzata a fix inox.

Storia: il diedro di destra è stato salito il 18 agosto 1940 da Carlo Ramella e Gianni Miglietti. La Dulfer del secondo tiro, coraggiosamente salita in libera da Carlo Ramella, attesta l’elevatissimo livello tecnico dei nostri predecessori. La prima invernale è di Michele Fardo e Paolo Comoglio il 5 e 6 gennaio 1982.

Accesso: la via si raggiunge partendo da Piedicavallo e seguendo il sentiero per il Rifugio Rivetti. Giunti all’Alpe Lavazzey abbandonare il sentiero e salire direttamente per ripidi prati verso il canale che porta alla forcella dei Gemelli. Salire la cresta con corde fisse fino ad un ripiano alla base della parete: ore 3.

Via Ramella Miglietti: attacca il diedro di destra del Gemello grande, ha uno sviluppo di circa 80 m ed è attrezzata a fix inox.

Difficoltà obbligatoria: 5b

L1: 4a, 30 m, enormi blocchi
L2 : 5c, 6a, 25 m, diedro
L3: 5b, 25 m, diedro.

Discesa: dalla via normale del Gemello grande in ore 2 a Piedicavallo

Equipaggiamento: normale da arrampicata.

Curiosità. Storia di una Prima. La prima ascensione raccontata dal Carlo Ramella

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!

Questo sito utilizza cookies per avere una migliore esperienza di uso. Continuando si accetta che esso ne faccia uso come da normativa qui presente. Continuando a navigare su sito accetterai l’utilizzo di Cookies da parte di montagnabiellese.com
Privacy Policy

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial