Da Sordevolo al Rifugio Coda

Da Sordevolo al Rifugio Coda, attraverso il Punt Cabrin

Il percorso parte dal centro Sordevolo, attraverso la Strada della Prera, conduce al Punt Cabrin, quindi sale ripido verso la Sella, fino al Rifugio Coda. Questo percorso è l’itinerario seguito dalla gara Valle Elvo Sky-Running Sordevolo Rifugio Coda.

Altitudine: 2280
Difficoltà: E
Stagione: da Giugno a Ottobre
Luogo: Sordevolo (BI)
Tempo di percorrenza: ore 4,30
Dislivello positivo: 1650 m
Equipaggiamento: normale da escursionismo

Percorso

Accesso: da Biella raggiungere Sordevolo. Si può partire dall’Anfiteatro di Sordevolo (ricalcando la partenza della gara) oppure dal centro di Sordevolo in Piazza della Chiesa di S. Ambrogio. In questo caso si può lasciare l’auto poco dopo la chiesa, nel parcheggio della casa di riposo. Per accorciare il percorso è anche possibile raggiungere in auto il Tracciolino.

Percorso: [2] percorrere la Via Eugenio Bona che sale lungo il paese. Proseguire sempre sulla via cubettata, che diventa prima Via Ambrosetti, poi Via Basilio Bona: nei pressi del ristorante Ca ‘d Gamba tagliare a sinistra su una via ciottolata, quindi proseguire il tratto asfaltato pianeggiante fino ad un ponticello. Subito dopo il ponticello tagliare a destra su uno sterrato fino a raggiungere il bivio per la Strada della Prera.

Prendere la strada pianeggiante sulla sinistra (segnavia C1, C3) (Strada della Prera), che dopo un lungo tratto asfaltato diventa sterrata (Località Pian dell’Asino). Proseguire sempre su sterrata (segnavia C1, C3) superando gli alpeggi ed oltrepassare un ponticello in ferro. Da qui la strada diventa sentiero. Dopo aver superato un ponte sul Rio Canale il sentiero sale sulla destra (segnavia C3) diventando poi una larga mulattiera, che raggiunge il Tracciolino.

Vista sugli alpeggi dalla Strada della Prera

A pochi metri, ben visibile, si imbocca la strada sterrata per il Punt Cabrin (segnavia C2, C3), qui è riportata la segnaletica per il Rif. Coda. Questo tratto fino al Punt Cabrin una volta era percorso su una bellissima mulattiera antica, che purtroppo è stata smantellata in favore della strada sterrata che si percorre fino a raggiungere il Ponte sull’Elvo, Punt Cabrin.

Superare il Ponte, quindi costeggiare il Torrente Elvo (segnavia C3), fino a raggiungere un gruppo di baite, Le Piane. 

Poco oltre prendere a sinistra ad un bivio (segnavia C3), e salire fino a raggiungere la baita Arcmun (Arcomune), riconoscibile dal cartello con il simbolo del telefono.

Guadare il rio, poi salire per ripidi prati fino alla Sella: di qui si gode di un panorama selvaggio, sulla bellissima “sella” pianeggiante spesso le pecore sono al pascolo.

Salire ancora per tratti rocciosi, fino a sbucare sugli ultimi prati sommitali che conducono al Rifugio Coda. Da qui in 10 minuti si raggiunge la cima della Punta Sella.

Discesa: per il percorso di salita, oppure seguendo il percorso che porta alla Bocchetta del Lago del Mucrone, quindi alle Funivie di Oropa, compiendo quindi a ritroso la Traversata Lago del Mucrone Rifugio Coda, descritta nel nostro percorso [11] Valle Oropa.

Panorama selvaggio dalla Sella
Dal Rifugio Coda, bellissimo panorama sul versante Valdostano

Mappa di riferimento

Sulla nostra mappa PERCORSO 2

A chi interessasse possiamo inviare la mappa jpg in alta definizione via mail. Potete richiederla scrivendo a info@montagnabiellese.com specificando “Valle Elvo”.

Non intendiamo fornire le tracce GPS perché riteniamo che sia importante sapersi orientare guardandosi intorno e non procedendo con gli occhi bassi sullo smartphone. Bisogna ricordare inoltre che la durata delle batterie è estremamente limitata, e col freddo questo problema è ulteriormente accentuato. E’ bene conservare la carica del telefono per eventuale reale necessità.

Per questo itinerario puoi far campo base al Rifugio Coda

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!

Questo sito utilizza cookies per avere una migliore esperienza di uso. Continuando si accetta che esso ne faccia uso come da normativa qui presente. Continuando a navigare su sito accetterai l’utilizzo di Cookies da parte di montagnabiellese.com
Privacy Policy

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial