Monte Tovo – Canale Nord

Monte Tovo – Canale Nord

Il Canale Nord del Tovo è un percorso che è sfuggito all’attenzione in quanto non visibile dal fondovalle, nascosto ed in ambiente selvaggio. Salito il mese di maggio dalle Guide Alpine Gianni Lanza e Teo Bizzocchi nell’ambito del corso alpinismo 2015 con due gruppi di allievi. Nello stesso giorno Francesco Gardiman ne ha realizzato la prima discesa con la tavola.

Zona: Monte Tovo, Valle Oropa

Quota di partenza (m s.l.m.): 1900 m dalla Stazione Superiore delle Funivie Oropa oppure 1250 m dalla Partenza del Sentiero della Pissa (Delubro), 2000 m la partenza del canale

Quota di vetta (m s.l.m.): 2230 m la vetta del Monte Tovo

Apritori: salito dalle Guide Alpine Gianni Lanza e Teo Bizzocchi nell’ambito del corso alpinismo nel maggio 2015 con due gruppi. Nello stesso giorno Francesco Gardiman ne ha realizzato la prima discesa con la tavola

Sviluppo: 250 m il canale

Esposizione: nord

Difficoltà: PD

Stagione: da dicembre ad aprile secondo le condizioni di innevamento

Equipaggiamento: normale da alpinismo, nel caso si proceda a tiri utile qualche friends per far sosta sulle rocce laterali

Accesso: da Biella raggiungere Oropa, quindi prendere la funivia per raggiungere la Stazione Superiore. In alternativa superare il Piazzale delle Funivie di Oropa, quindi proseguendo verso la galleria di Rosazza, parcheggiare in corrispondenza del Delubro (m 1250), curiosa imitazione di rudere antico, fatta erigere da Federico Rosazza

Avvicinamento: dalla stazione superiore delle funivie Oropa scendere in breve al Rif. Rosazza. Da qui parte il sentiero (segnavia D32b) che, con lungo mezzacosta, porta all’Alpe Trotta e, successivamente (segnavia D32), alla Bocchetta di Finestra. Da qui traversare perdendo leggermente quota verso il versante nord del Monte Tovo, da cui si giunge sul pendio alla base del canale. Attenzione alle condizioni, il pendio può essere molto valangoso!
In alternativa dal Delubro imboccare il sentiero della Pissa (segnavia D13- D14). Proseguire lungo la mulattiera e superare il singolare “Tetto della Pissa”. Quando il bosco si dirada proseguire sempre sulla mulattiera, quindi imboccare il canalone della Pissa puntando al Colle Finestra che si raggiunge. Da qui traversare perdendo leggermente quota verso il versante nord del Monte Tovo, da cui si giunge sul pendio alla base del canale. Attenzione alle condizioni, il pendio può valangoso!

La montagna invernale in tutte le sue forme è un terreno potenzialmente difficile e pericoloso, che richiede un’adeguata esperienza, formazione e preparazione. Questo sito si occupa di relazioni strettamente tecniche: non forniamo informazioni di alcun tipo sulle condizioni della montagna.

Relazione

Salire i pendii verso il canale con pendenza intorno ai 35°, inoltrarsi tra gli speroni di roccia fino ad una strettoia, qui la pendenza è di circa 40°. Superare la strettoia e proseguire direttamente  su pendio elegante, 40°, da cui si esce sulla cresta che in pochi minuti porta alla cima del Monte Tovo.

Discesa: dalla cima si può percorrere la cresta ovest del Monte Tovo che con circa 200 metri di dislivello riporta alla Bocchetta di Finestra, da qui rientro per sentiero di salita.

Foto-relazione

Per l’affilatura chiodi da ghiaccio, ramponi, piccozze e servizi di personalizzazione scegli
MANTIS-PRO, prodotti e servizi per l’alpinismo

Per uno spuntino o una birretta dopo la scalata visita il Bar Funivie Oropa

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!

Questo sito utilizza cookies per avere una migliore esperienza di uso. Continuando si accetta che esso ne faccia uso come da normativa qui presente. Continuando a navigare su sito accetterai l’utilizzo di Cookies da parte di montagnabiellese.com
Privacy Policy

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial