Rocca Provenzale – Via Farfalla Curiosa

Rocca Provenzale - Via Farfalla Curiosa

La Via Farfalla Curiosa si trova nella falesia della Rocca Provenzale Settore Ovest ed è un’alternativa al sentiero di avvicinamento per raggiungere la Via Normale. Sia il tipo di roccia che l’arrampicata sono molto diversi dalle altre vie della Rocca Provenzale: la via è molto discontinua.

Nel Settore Ovest sono presenti altre vie analoghe che come questa escono sulla terrazza di partenza della Via Normale, per maggiori info su queste vie clicca qui.

Zona: Valle Maira, Chiappera, Acceglio

Quota di partenza (m s.l.m.): 1700 dal parcheggio, 1900 attacco della via

Quota di vetta (m s.l.m.): 2150 all’incrocio con la Via Normale, 2402 in vetta alla Rocca Provenzale

Apritori: prima salita A. Bottero e P. Clarelli nel giugno 2010

Sviluppo arrampicata: 210 m

Tipo di apertura: con fix inox

Esposizione: sud-ovest

Protezioni: fix inox

Difficoltà: 5c, 5c obbl.

Note: arrampicata su roccia nera, con grip non sempre ottimale

Equipaggiamento: normale da arrampicata, friends utili ma non indispensabili fino al verde B.D.

Accesso: risalire la Valle Maira fino a raggiungere Chiappera. Giunti in corrispondenza del campeggio Campo Base proseguire salendo a destra (cartello indicatore per Colle Greguri sentiero segnavia T12). Dopo un paio di tornanti sulla destra è presente uno slargo dove si parcheggia. 

Avvicinamento: dal parcheggio procedere ancora su strada per circa 500 m. Ad un certo punto è presente sulla destra un’indicazione con vernice rossa, qui procedere ancora su strada per circa 100 m, quindi salire su traccia a destra in corrispondenza di un’altra indicazione con bolli rossi. Seguire le tracce ed i bolli rossi che in 10 minuti circa conducono all’attacco della via, su placche nere sotto ad un tetto triangolare nero. E’ visibile un fix con cordone, primo fix di via. Ore 0,10. 

Relazione

L1: salire la facile placca nera abbattuta, 3°, quindi affrontare il muretto nero con roccia un po’ scivolosa, 5b, sosta su 2 fix, 40 m

L2: per tratti con vegetazione salire leggermente verso sinistra moschettonando dei fix rosa, 2°, quindi obliquare verso destra tra la vegetazione puntando ad un masso con fix rosa e cordone e ad un albero sotto ad un muro nero, sosta su 2 fix, 40 m

L3: affrontare il muro nero verticale con movimenti tecnici, 5c continuo, sosta su 2 fix, 35 m

L4: salire per facili balze, 3°, sosta su 2 fix, 20 m

L5: salire la placca abbattuta, 4a poi 4c, fino alla sosta sulla destra su ampio terrazzo, sosta su 2 fix, 30 m

L6: salire lo sperone roccioso, 4b, fino a raggiungere la sosta su 2 fix, 45 m

L7: salire con andamento verso destra, quindi verso sinistra, 4a, sosta su 2 fix con catena e maillon, 30 m

Da qui è possibile per tracce reperire l’attacco della Via Normale e proseguire su di essa per raggiungere la vetta della Rocca Provenzale.

Discesa: per tracce traversare a destra (faccia a monte) fino a raggiungere un bel pulpito con vista sulla valle. Da qui scendere lungo la Via Normale: nei tratti più ripidi sono presenti alcuni fix a distanza di circa 30 m per procedere in conserva protetta o a tiri disarrampicando. Ore 0,15. Da qui raggiungere il sentiero T12 che in 10 minuti riporta all’auto.

Foto-relazione

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!

Questo sito utilizza cookies per avere una migliore esperienza di uso. Continuando si accetta che esso ne faccia uso come da normativa qui presente. Continuando a navigare su sito accetterai l’utilizzo di Cookies da parte di montagnabiellese.com
Privacy Policy

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial