Resegone – Bastionata Sud – Via Bonatti

Resegone - Bastionata Sud - Via Bonatti

La Via Bonatti si snoda sulla Bastionata Sud del Resegone, una parete che da sotto incute un certo timore. La via è sempre verticale, le protezioni lungo i tiri sono dei tempi di Bonatti.

Le Vie Bonatti al Medale e al Resegone raccontate da Walter Bonatti. Video di Archivio MOdiSCA.

Zona: Lecco, Piani d’Erna, Bastionata Sud del Resegone

Sviluppo arrampicata: 120 m 

Quota: 1300

Storia: prima salita Adelino Bombardieri Walter Bonatti nel 1952

Tipo di Apertura: dal basso con chiodi tradizionali

Esposizione: sud

Protezioni: fix inox sulla Via Nuovi Orizzonti, chiodi tradizionali e fix inox con catena per le soste per la Via Bonatti

Difficoltà: VI, VI obbl.

Note: la Via Bonatti originale partirebbe in un camino erboso più a sinistra. Normalmente si percorrono i primi due tiri della Via Nuovi Orizzonti, per proseguire poi sulla Via Bonatti.

Equipaggiamento: normale da arrampicata, friends medi e piccoli

Accesso: Da Lecco seguire per la Valsassina e raggiungere la Funivia Piani d’Erna.

Avvicinamento: dalla stazione superiore della funivia scendere lungo la strada sterrata verso sinistra per circa 200 m, fino a raggiungere l’incrocio per il sentiero numero 5 (indicazione per il Colle del Fo). Seguire il sentiero che restando sempre alla stessa quota porta al Colle del Fo: qui, in corrispondenza della baita Ghislandi del CAI di Calolziocorte svoltare a sinistra salendo qualche minuto e seguire il sentiero 11A che in breve porta alla base della parete. La via attacca appena a sinistra di alcuni massi staccati, placchetta rotonda con la scritta “Nuovi Orizzonti”. Ore 1.

Relazione

L1: (Nuovi Orizzonti) salire una placca lavorata, IV, quindi proseguire verticalmente V+, spostarsi leggermente a destra con un passo delicato VI, seguire una fessura fino ad una cengia e superare l’ultimo muretto fino alla sosta VI-, sosta su fix con catena, 40 m

L2: (Nuovi Orizzonti) salire leggermente a destra IV, spostarsi a destra in placca, quindi risalire fino a raggiungere la cengia VI-, ignorare la sosta di Nuovi Orizzonti e spostarsi più a destra qualche metro sulla sosta della Via Bonatti. Sosta su fix con catena, 15 m

L3: (Bonatti) spostarsi leggermente a destra quindi superare il bombamento in corrispondenza del cordone su chiodo VI, proseguire seguendo la fessurazione verso destra V+, quindi risalire in corrispondenza di un muretto scuro VI, fino a raggiungere una cengia V+, qui facilmente spostarsi circa 3 m a sinistra sulla cengia e raggiungere la sosta su fix e catena, 30 m

L4: salire verticalmente fino a sotto un piccolo tetto sotto al quale in una nicchia poco visibile è presente un vecchio chiodo rinforzabile con un friend VI-, superare il tettino sulla sinistra (qui è presente un fix) quindi seguire la fessura che porta alla base di un diedro V+, affrontare il diedro verticalmente fino alla sosta V, sosta su fix con catena, 30 m

L5: salire verticalmente fino a raggiungere un fix V, quindi spostarsi a destra sulla cengia, salire un paio di metri e traversare ancora a destra qualche metro V, salire verticalmente con qualche passo delicato V+, fino a raggiungere una cengia e proseguire a sinistra IV fino a raggiungere la sosta. Allungare le protezioni, elevato tiraggio della corda. Sosta su fix con catena, 35 m

Discesa: in doppia lungo la via dalla sosta di L5 fino alla sosta di L2 di Nuovi Orizzonti (60 m), quindi fino alla base della parete (50 m). 

Per il rientro si può seguire il percorso dell’andata fino alla funivia (ore 1) oppure nel bosco a 10 minuti dal Passo del Fo deviare a sinistra su sentiero (indicazioni per i Piani d’Erna). In un punto il sentiero è stato deviato (alcuni rami a terra sbarrano l’accesso), tenere quindi la destra e seguire il sentiero fino ad un rio. Di qui seguire poi la mulattiera che attraversa vicino ad alcune baite fino a raggiungere la strada asfaltata. Alla fine della discesa imboccare il sentiero sulla sinistra che sale al parcheggio della funivia. Ore 1,15.

Foto-relazione

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!

Questo sito utilizza cookies per avere una migliore esperienza di uso. Continuando si accetta che esso ne faccia uso come da normativa qui presente. Continuando a navigare su sito accetterai l’utilizzo di Cookies da parte di montagnabiellese.com
Privacy Policy

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
error: