Mucrone Sud – Via Vialardi

Mucrone Parete Sud - Via Vialardi

La Via Vialardi è un’arrampicata classica su roccia bellissima, divisa in due parti dalla cengia delle Traversagne.

La via della parete sud è stata salita salita da Ugo Vialardi ed Alessandro Carletto nel 1973. Si può considerare una delle vie più belle e più lunghe delle Alpi Biellesi.

La via è stata oggetto di richiodatura nel 2010: il primo salto è stato richiodato da R. Munarin, R. Caucino, E. Grandi, S. Dal Pio Luogo. Il secondo salto invece è stato richiodato da R. Sellone, S. Biolcati, E. Dal Pio Luogo, R. Detomati.

La via è attrezzata a fix inox e i tiri non superano i 30 metri. In tutto sono 20 tiri con difficoltà massima di 5c, in prevalenza 4c. La via  sale placche di granito scolpite con roccia bellissima con difficoltà oneste, una grande classica da non perdere. Si può salire anche la sola parte bassa o parte alta, la cengia delle Traversagne è una comoda scappatoia.

Zona: Monte Mucrone

Quota di partenza (m): 1850

Quota di arrivo (m): 2335

Apritori: prima salita Ugo Vialardi e Alessandro Carletto nel 1973

Sviluppo arrampicata: 600 m

Tipo di apertura: dal basso con chiodi tradizionali

Esposizione: sud

Protezioni: fix inox e chiodi tradizionali

Difficoltà: 5c, 5c obbl.

Note: la via è molto lunga, si può spezzare percorrendo il I o il II salto.

Equipaggiamento: normale da arrampicata, friends utili per integrare le protezioni

Accesso:
A: da Biella raggiungere Oropa, quindi prendere la funivia fino alla stazione superiore.
B: soluzione più comoda e panoramica. In auto, giunti ai cancelli del Santuario di Oropa, prendere la Strada del Tracciolino e seguirlo per circa 4 Km fino ad uno slargo sovrastato da un ripetitore, ove si lascia l’auto.

Avvicinamento:
A: dalla Stazione Superiore della Funivia di Oropa raggiungere il Lago del Mucrone e prendere il sentiero attrezzato che parte sulla riva sinistra e porta alla Ferrata del Limbo ed al Sentiero del Limbo. L’avvicinamento si svolge in traverso su prati ripidi, attrezzati con corde fisse: utili imbrago e longe. Giunti in vista della Parete Piacenza salire il canale verso il Colle del Limbo, che si raggiunge. Qui si può vedere il Sentiero delle Traversagne che taglia a mezzacosta, che sarà il punto di arrivo del I salto. Dal Colle del Limbo scendere il ripido canalone Sud tralasciando il primo sperone roccioso sulla destra e portandosi sullo sperone più basso. Visibile cordone con fix. Ore 2.
B: Salire la strada asfaltata, con indicazione Sentiero Frassati, e seguirla fino ad un bivio dove si prende, a sinistra, su sterrata che taglia a mezzacosta e conduce all’Alpe Sette Fontane, quota m.1537. Dietro i caratteristici paravalanghe di pietra parte un sentiero che in breve porta al grande canalone che scende dal Colle del Limbo. Risalirlo fino a reperire il punto di attacco (ometti). Ore 2,15.

Relazione

Primo Salto:

L1: sperone arrotondato, 4b
L2: sperone e placche, 4c
L3: muro verticale, 5b
L4: muro verticale, 5a
L5: passaggio in discesa, 2°, e trasferimento
L6: placche, 4b
L7: placca, 5c, poi traverso a sinistra, 2°
L8: 4c
L9: salti con erba, 3°
L10: muro, 5c
L11: salti con erba, 2°
L12: placca rugosa, 4b
L13: placca, 4c

Trasferimento sul Sentiero delle Traversagne andando un po’ verso destra fino a reperire una rampa che porta alla parte alta della via, sosta su 1 fix.

Secondo salto:

L14: salire un salto con molta erba e spostarsi a destra sulla cengia, 3°( punto di partenza della parte superiore)
L15: diedri e fessure, 5a, 5c
L16: placca, 4c
L17: placca, 4b
L18: placca, 3°
L19: placca, 3°
L20: placca, 3°.

Discesa: dalla cima seguire il sentiero D24, Via Normale al Mucrone che in 1 ora conduce alla stazione superiore delle Funivie Oropa.

Foto-relazione

Per questo itinerario puoi far campo base al Rifugio Savoia

LINK INTERNI

– Vedi anche Mucrone – Via 35
– Vedi anche Mucrone – Venervia
– Vedi anche Mucrone – Via Fasoletti
– Vedi anche Mucrone – Via Ai Brix
– Vedi anche Mucrone – Via Ligne de Faiblesse
– Vedi anche Mucrone – Via Pivano
– Vedi anche Mucrone – Via Monformoso

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!

Questo sito utilizza cookies per avere una migliore esperienza di uso. Continuando si accetta che esso ne faccia uso come da normativa qui presente. Continuando a navigare su sito accetterai l’utilizzo di Cookies da parte di montagnabiellese.com
Privacy Policy

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial