Joderhorn – Cresta Sud-Est

Joderhorn - Cresta Sud-Est

La Cresta Sud-Est allo Joderhorn è una piacevole arrampicata su roccia granitica, al cospetto della maestosa Parete Est del Monte Rosa. La via è ben attrezzata con qualche fix e chiodi tradizionali, si presta molto bene all’utilizzo di protezioni veloci.

quota partenza (m): 2800

quota vetta (m): 3035

Storia: prima salita Tino Micotto e Gualtiero Rognoni nel 1964, prima invernale Erminio Beati e Giorgio Cremonesi il 9 gennaio 1966

Accesso: dalla stazione della funivia del monte Moro raggiungere lo skilift San Pietro e seguirlo fino ad un colletto, scendere nel versante opposto e traversare una zona con grossi blocchi molto disagevoli, scendere costeggiando delle placche e appena possibile risalire a mezzacosta per pietraia puntando ad una forcella posta a sinistra della Bocchetta di Staffa, che si raggiunge con un ultimo tratto su facili roccette, ore 1

Informazioni pratiche: la via si svolge su ottima roccia, soste attrezzate con fix e numerosi fix e chiodi nei passaggi, data la fessurazione si presta molto bene ad un facile utilizzo di friends. I tiri possono essere interpretati ed uniti a piacimento facendo solo attenzione al buon scorrimento delle corde

Difficoltà: 5a, obbl 4a

La relazione

L1: attaccare in un diedro, 4a, sosta a sinistra 1 fix e 2 chiodi, 10 m

L2: andare a sinistra per alcuni metri aggirando un diedro verticale poi tornare a destra sosta sinistra 1 fix e 2 chiodi, 10 m

L3: salire una bellissima fessura, 5a, 1 fix e 1 chiodo, 10 m

L4: salire una bella fessura verso sinistra, 4a, poi tornare a destra, saltare una sosta e salire un diedro, 4a, sosta in cresta 2 fix, 30 m

L5: salire un muretto tutto a sinistra e tornare verso destra al centro della placca che si sale con elegante arrampicata, 4b, per facile cresta sostare alla partenza del salto successivo, sosta  su 2 fix, 30 m

L6: salire il salto, 3°, sosta su 1 fix alla base di una fessura, 15 m

L7: salire la fessura 4b, poi il diedro successivo, 4a, aggirare un blocco verso destra e tornare in cresta a sinistra, sosta su 2 fix, 30 m

L8: trasferimento in cresta, 2°, sosta su chiodo lost arrow, 30 m

L9: salire un diedro, 4a, poi un camino faticoso, 5a, sosta su cordoni, 15 metri

L10: seguire la cresta fino alla base di una placca, 3°, sosta su 1 fix, 40 metri

L11: salire la placca, 4a, poi seguire la cresta, 2°, sosta con fettuccia su blocco, 30 m

L12: bellissima placca, 4a, sosta su 2 fix, 20 m

L13: seguire la cresta, 2°, aggirare a desta un gendarme a forma di cubo e per rocce rotte raggiungere la cima, sosta su spuntone, 40 m

Discesa: scendere per pietraie e tracce di sentiero nel versante opposto, ore 0,40

Equipaggiamento: normale da arrampicata, friends utile

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!

Questo sito utilizza cookies per avere una migliore esperienza di uso. Continuando si accetta che esso ne faccia uso come da normativa qui presente. Continuando a navigare su sito accetterai l’utilizzo di Cookies da parte di montagnabiellese.com
Privacy Policy

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
error: