Gli atleti di Special Olympics sulla Ferrata Scuola

Gli atleti di Special Olympics sulla Ferrata Scuola

La montagna per tutti

Sono tornati nella conca di Oropa per la terza volta, al cospetto del Mucrone, che questa volta si è lasciato ammirare in tutta la sua bellezza per i Mucrone Days.

Sono gli atleti Special Olympics che, ancora una volta, hanno dato dimostrazione di come sia possibile, sempre e in ogni situazione, superare i propri limiti e le proprie difficoltà. Sono arrivati da Savona, Albisola, Genova, Varallo Sesia, dal Biellese e dal Vercellese accompagnati dai loro amici e atleti partner e dai loro tecnici. Sono atleti che si allenano ogni giorno in varie discipline sportive ma che non hanno mai praticato sport in montagna.

Una prima volta per molti di loro che con caparbietà e coraggio, qualcuno anche con un po’ di timore o paura vera e propria, li ha portati a percorrere la ferrata scuola, posta quasi di fronte al Savoia e fruibile da tutti coloro che vogliono sperimentarsi con i primi rudimenti delle vie ferrate.

Ad accompagnarli in questa bellissima esperienza il gruppo di Montagna Biellese: le guide alpine Gianni Lanza, Teo Bizzocchi e Amabile Ramella Cravaro a garantire la sicurezza su tutto il percorso e poi più di 30 amici, sempre pronti e disponibili a dare una mano. Ciascuno ha messo a disposizione la propria esperienza e le proprie capacità accompagnando ogni atleta alla partenza, aiutandoli a prepararsi, scambiando con loro qualche parola oppure affiancandoli sul percorso. Ciascuno ha instaurato un rapporto particolare, uno di quei rapporti che diventa subito amicizia, grazie alla semplicità e alla trasparenza che caratterizza questi atleti. Ma credo che questa giornata abbia lasciato molto, anche e soprattutto, in noi di Montagna Biellese che sicuramente abbiamo ricevuto, forse, molto di più di quanto abbiamo saputo dare. E’ la magia di Special Olympics. Quella magia che sempre più, ogni giorno e in qualsiasi ambiente, quindi anche in montagna, crea inclusione, aiuta a non vedere le diversità ma ad esaltarle come ricchezza e pluralità di esperienze.

Anche noi nel nostro piccolo con il nostro metterci al fianco di questi nuovi amici abbiamo contribuito, all’ombra del nostro Mucrone, a cambiare qualcosa di noi stessi e di coloro che ci hanno incontrati perché chi guarda il mondo con occhi diversi riesce a vedere nuovi colori.

Grazie a tutti quelli che c’erano, a chi ha aiutato, a chi ha organizzato. Grazie al comune di Biella per l’opportunità di questo bellissimo evento che è il Mucrone Days, grazie alla fondazione funivie di Oropa, sempre disponibile e al nostro fianco, grazie al Rifugio Savoia. Ma soprattutto grazie a Eunike Savona, Anffas Genova, Muoversi Allegramente Torino, Passepartout Varallo, Asad Biella e Sportivamente e ai loro atleti. Siamo contenti di averli avuti tra noi e speriamo di rivederli presto tra le nostre amate montagne.

Roby Sellone

Ieri è stata una giornata speciale al Mucrone, molto intensa. Tanti amici hanno prestato la loro collaborazione per accompagnare gli atleti di Special Olympics sulla via ferrata, uniti in un gruppo spontaneo che si identifica in montagnabiellese, persone libere senza tessere ne cariche. Insieme abbiamo potuto gustare attimo per attimo la sfida di questi atleti, che con impegno hanno affrontato il loro ingresso nel mondo verticale. E’ stato molto bello esserci, ed essere in tanti, prestare gratuitamente la nostra professionalità e la nostra esperienza in montagna in cambio di emozioni, a volte un sorriso può esser una grande motivazione.

Guida Alpina Gianni Lanza

LINK INTERNI:

Oropa Sport – Ferrata Scuola
Rifugio Savoia, partner di Montagna Biellese, visita il sito www.rifugiosavoia.it

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!

Questo sito utilizza cookies per avere una migliore esperienza di uso. Continuando si accetta che esso ne faccia uso come da normativa qui presente. Continuando a navigare su sito accetterai l’utilizzo di Cookies da parte di montagnabiellese.com
Privacy Policy

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial