Eiger parete Nord

La parete più alta delle Alpi

La parete nord dell Eiger è un vero mito per tutti gli alpinisti del mondo, si alza di colpo dai prati di Alpinglen e si presenta come un caotico e tetro appicco di 1800 metri di altezza con tratti verticali e strapiombanti, cascate d’acqua e ben 5 ghiacciai pensili.

La via classica che la percorre cerca i punti più facili della parete collegandoli con numerosi traversi, ha l’infinito sviluppo di circa 2500 metri di arrampicata.

La parete nord è stata vinta dal 21 al 24 luglio 1938 da Anderl Heckmair, Ludwig Vorg, Fritz Kasparek e Heinrich Harrer.

Non tanto per le difficoltà puramente tecniche, ma sopratutto per un insieme di fattori come improvviso cambiamento del tempo, scariche di pietre, roccia friabile, questa parete è molto pericolosa e su di essa sono morti più di 60 scalatori, tant’è che fu soprannominata la parete assassina.

La prima salita invernale della parete nord fu realizzata da Toni Kinshofer, Anderl Mannhardt, Toni Hiebeler, Walter Almberger dal 6 al 12 marzo del 1961, l’impresa fece scalpore e diede inizio alla corsa per le invernali delle grandi pareti.

La prima salita solitaria è stata fatta dalla guida svizzera Michel Darbellay il 3 e 4 agosto 1963, con uno stile e una velocità sorprendenti.

Ho salito quella parete molti anni fa, nell’88, con Angelo Moglia e Cesare Gariazzo. Preparazione massima, concentrazione, nulla al caso, allora quella parete faceva paura, le cordate italiane che l’avevano salita erano pochissime, noi tre alpinisti normali, non fortissimi ma determinati come commandos. Nella scelta dei compagni inflessibilmente ho deciso di non aver con me nessuno che aveva figli, temevo molto quel muro di 1800 metri, sinistro e ghiacciato. Poi salendo la tensione svaniva piano piano, giunti al ragno bianco la certezza della riuscita si faceva strada, poi la vetta, le indescrivibili sensazioni, grande viaggio…. grande felicità. Eiger Nord la mitica

Gianni Lanza

Le foto sono di Gianni Lanza che ha salito la parete nord il 7/8 settembre 1988 con Angelo Moglia e Cesare Gariazzo.

Leggi il racconto di Erik Malgaroli Eiger Nord Wand, la mitica via negli anni 2000.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!

Questo sito utilizza cookies per avere una migliore esperienza di uso. Continuando si accetta che esso ne faccia uso come da normativa qui presente. Continuando a navigare su sito accetterai l’utilizzo di Cookies da parte di montagnabiellese.com
Privacy Policy

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
error: