Cossarello – Via Penna Nera

Cossarello - Via Penna Nera

La via è stata chiamata Penna Nera: niente di militaresco, ma un ricordo e un pensiero a tutti quelli che, come noi, hanno fatto la naja negli alpini. Proprio il 15 ottobre 2010, giorno dell’apertura, ricorreva il 138° anniversario della costituzione delle truppe alpine (15 ottobre 1872).

Zona: Alta Valle Cervo​

Quota di partenza (m): 1550 (Niel), 1050 (Piedicavallo), 2450 (Colle del Loo)

Quota di vetta (m): 2700

Apritori: Gianni Lanza, Franco Delzoppo e Roby Sellone il 14 ottobre 2010. Prima invernale: Amabile Ramella Cravaro e Rommy Codecasa

Sviluppo arrampicata: 230 m

Tipo di apertura: dal basso con fix inox

Esposizione: sud-est

Protezioni: fix inox

Difficoltà: 5c, 5c obbl.

Note: via prevalentemente di placca

Equipaggiamento: normale da arrampicata, friends utili fino al rosso BD

Accesso:
A: salire la Valle di Gressoney fino a Gaby poi deviare a destra fino al paesino di Niel
B: da Biella raggiungere il paese di Piedicavallo

Avvicinamento:
A: Prendere la mulattiera per il colle della Mologna Grande quindi, poco dopo un ponte, prendere il sentiero a sinistra per il Colle Loozoney, che si raggiunge con una lunga salita tra alpeggi diroccati e prati alpini. Superato il Colle Loozoney si attraversa per prati tenendosi verso destra fino a raggiungere una grande piana che porta al Colle del Loo. Da qui scendere il ripido versante Valsesiano, stando a sinistra per circa 100 metri, poi puntare, con breve risalita, alla base del settore sinistro della parete. La via sale al centro, tra le storiche vie Fuori dal Mondo e la Via Amica, ormai non più percorse. Attacca una placca compatta con fix inox evidenti. Ore 2,45.
B: da Piedicavallo salire al rifugio Rivetti dove è possibile pernottare: ore 2,30. Salire al Colle Mologna Grande e traversare verso la Fontana dell’Asino nei pressi della quale si trovano dei monotiri. Proseguire verso il Colle Loozoney, quindi attraversare per prati tenendosi verso destra fino a raggiungere una grande piana che porta al Colle del Loo. Da qui scendere il ripido versante Valsesiano, stando a sinistra per circa 100 metri, poi puntare, con breve risalita, alla base del settore sinistro della parete. La via sale al centro, tra le storiche vie Fuori dal Mondo e la Via Amica, ormai non più percorse. Attacca una placca compatta con fix inox evidenti. Ore 1,30 (dal Rifugio Rivetti)

Relazione

Salire la placca quindi giunti ad un terrazzo ignorare una sosta su vecchi spit (via Fuori dal Mondo) e proseguire a destra. In totale sono 6 tiri, tra i 35 e i 40 m, con difficoltà omogenee. Risulta una bella scalata plasir su placche compatte: soste con 2 fix da collegare.

Discesa: scendere verso il versante Valdostano, in prossimità della cresta. In 20 minuti si raggiunge il Colle del Loo, quindi scendere per il sentiero di salita.

Relazione

LINK INTERNI

– Vedi anche Cossarello – Via Staich

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!

Questo sito utilizza cookies per avere una migliore esperienza di uso. Continuando si accetta che esso ne faccia uso come da normativa qui presente. Continuando a navigare su sito accetterai l’utilizzo di Cookies da parte di montagnabiellese.com
Privacy Policy

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial